+39 024042708

Preventivo per trasloco: gli errori da non commettere

Devi traslocare e non sai da quale parte iniziare? Bene, ecco alcuni pratici ed utili consigli per te.

In particolare, ti suggeriamo quali sono gli elementi da valutare quando richiedi un preventivo per trasloco al fine di non commettere errori, perché i rischi di un trasloco fatto male potrebbero essere proprio dietro l’angolo: oggetti smarriti, mobili lesionati o addirittura rotti, errori di rimontaggio, multe per documenti non in regola o per mancata di richiesta di occupazione del suolo pubblico e tanto altro ancora, l’elenco potrebbe allungarsi a dismisura.

Innanzitutto, buona regola sarebbe quella di non affidarsi mai al caso. È molto importante scegliere le persone giuste, dei professionisti del settore traslochi in grado di offrire ai propri clienti un servizio impeccabile e di alto livello. Solo in questo modo, si può evitare di incorrere in traslochi realizzati in modo molto approssimativo e gestiti male.

Dopo aver individuato un’azienda seria, competente ed affidabile, sarà necessario richiedere un preventivo per trasloco e valutare in esso la presenza di alcuni elementi, che non devono assolutamente mancare con lo scopo di tutelare la società e se stessi contro richieste e pretese non previste.

Quali sono tali elementi?

Assicurazioni: vettoriale e RTC

Per prima cosa, un aspetto molto importante da tenere presente è la scelta del tipo di assicurazione da stipulare con l’obiettivo di minimizzare il più possibile eventuali rischi in fase di spostamento.

Di solito, un classico preventivo per trasloco comporta la presenza di una semplice assicurazione vettoriale, che prevede una copertura assicurativa solo per i danni causati all’arredamento ed agli oggetti personali, da una diretta responsabilità del conducente, quindi solo nel corso del trasporto. Conseguentemente sono esclusi altri tipi di danni, quali cadute accidentali durante le fasi di imballaggio, di carico e scarico, danni alle persone causati da queste eventuali cadute e anche danni da furto o incendio. Pertanto, sarebbe opportuno stipulare anche una polizza apposita denominata RCT, ovvero di responsabilità civile terzi che possa coprire questi danni; soprattutto in caso di trasloco di oggetti di valore o particolarmente fragili.

Furti di oggetti o arredi custoditi in deposito

Da non sottovalutare, è anche poi l’aspetto legato ad eventuali furti di arredi che sono custoditi in deposito durante la fase di trasporto. Questa eventualità potrebbe verificarsi perché non tutte le aziende di traslochi hanno a loro disposizione un deposito sorvegliato. Spesso, alcuni traslocatori si appoggiano a partners esterni di scarsa affidabilità, altri potrebbero lasciare i mobili in aree non custodite. Dunque, è sempre buona idea chiedere, verificare qual è la destinazione dei mobili e informarsi sulla posizione del deposito.

Gestione delle tempistiche

In seguito, sul preventivo per trasloco è importante stabilire e definire gli aspetti relativi alla gestione delle tempistiche del trasloco, anche quando si presume che esso sia di durata limitata. Accade spesso, che invece i clienti si lamentino della consegna esageratamente in ritardo o dell’arrivo dei traslocatori settimane dopo la data concordata. Proprio il rispetto delle tempistiche deve essere una priorità da parte dell’azienda traslocatrice, esso è sinonimo di serietà ed affidabilità della stessa.

Richiesta delle autorizzazioni

Prestate attenzione affinché il trasloco avvenga nel pieno rispetto di tutte le autorizzazioni che esso richiede: è obbligatorio ottenere un’autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico, non solo quando si opera in una via principale o in una piazza centrale, ma anche quando il trasloco avviene in campagna o in una zona di periferia. Tale autorizzazione deve essere richiesta al comune di pertinenza e permette di parcheggiare i mezzi adibiti al trasloco in serenità per gestire il carico o lo scarico in maniera ottimale.

Inoltre, se il trasloco avviene in una Zona a Traffico Limitato è necessario essere in possesso del permesso di accesso alla ZTL per il libero transito dei mezzi dei traslocatori in quella zona. Verificare la presenza della documentazione necessaria sul preventivo per trasloco eviterà la possibilità di incorrere in multe salate.

In definitiva, si tratta di aspetti che devono essere precisati e definiti in maniera chiara, al fine di vivere il proprio trasloco in maniera serena ed evitare di incorrere in spiacevoli situazioni. Valutate tutti questi elementi prima di scegliere un’azienda alla quale affidare il vostro trasloco.

Per maggiori informazioni, puoi contattarci o prenotare subito il tuo trasloco.

Condividi